Stagione 2020/2021

1. Come cambiare la tua mente. VOTI 15 

di Michael Pollan

Nella consistente letteratura generata dalla sua scoperta a oggi, l'LSD è sempre stato presentato come una via d'accesso privilegiata - e niente affatto spiacevole - a dimensioni della coscienza che generalmente ci sono precluse. Negli ultimi anni, tuttavia, la ricerca scientifica più avanzata lavora su virtù molto diverse degli «acidi», a cominciare dalla loro efficacia contro patologie infide quali le dipendenze, l'emicrania, le fasi acute della depressione. È una materia densa e al tempo stesso scivolosa, nella quale solo Michael poteva addentrarsi, affidandosi alla leggerezza, alla precisione e all'ironia della sua scrittura.


2. Gesù Cristo non voleva morire. Perché si definiva il figlio dell'uomo? VOTI 14

Si indagherà con l'ausilio di tre religiosi monoteisti. Un rabbino, un prete ortodosso, un religioso musulmano...


3. Il suono di Giovanni Rappazzo; la poesia di Maria Costa; l'arte di Giovanni Cammarata. VOTI 12 

I più grandi inventori, poeti, artisti, del novecento sono messinesi ma nessuno lo sa.


4. Neuroni a specchio. L'uomo che credeva di esser morto. VOTI 12

Lo studio di quell'affascinante enigma che sono ancor oggi le connessioni tra corpo, mente e cervello.

Dal libro: L'uomo che credeva di essere morto di VILAYANUR S. RAMACHANDRAN.


5. La cybernetica. Intelligenza meccanica. Computer e cervello. VOTI 12

Nel 1943, mentre lavorava sui codici segreti militari nel famoso laboratorio di Bletchley Park, Alan Turing confessò a un collaboratore la sua ambizione di voler «costruire un cervello».  

Il materiale approntato per le Silliman Lectures sui rapporti intercorrenti tra computer e cervello. Ne risulta un approccio sorprendente al sistema nervoso centrale e periferico da parte di un matematico. 

Ray Kurzweil è stato fra i primi a creare sistemi di intelligenza artificiale in grado di leggere testi stampati con qualsiasi tipo di carattere, di sintetizzare i suoni e di comprendere il parlato. 


6. Sapies da animali a dei. Breve storia dell'umanità. Perché le nazioni falliscono. La fine del potere. VOTI 11

"Da animali a dèi" spiega come ci siamo associati per creare città, regni e imperi; come siamo arrivati a credere negli dèi, nelle nazioni e nei diritti umani; come abbiamo costruito la fiducia nei soldi, nei libri e nelle leggi; come ci siamo ritrovati schiavi della burocrazia, del consumismo e della ricerca della felicità.

Ecco il libro di Yuval Noah Harari che ha venduto milioni di copie.

Perché le nazioni falliscono di Daron Acemoglu. La fine del potere di Moisés Naím.