Tutto è per caso? Fatalità o determinazione?

10.08.2019

La torre di Siloe cade e uccide diciotto esseri umani innocenti. Un vecchio è cieco dalla nascita e va a lavarsi alla piscina che porta lo stesso nome della torre abbattuta.

Di chi è la colpa di queste disgrazie? E' colpa dei loro peccati o di quelli dei genitori?

No!

<<Se non vi convertite perirete allo stesso modo>>. (lc 13)

<<Affinché si manifestassero in lui le opere del Padre mio>>. (gv 9)

In entrambi i casi Gesù travolge completamente il punto di vista logico-razionale, sociale, culturale, presente nel contesto storico in cui viveva.

Non esiste una colpa intrinseca alle cose che succedono. 

La responsabilità umana riguarda l' atteggiamento postumo, a degli eventi già accaduti. 

Il passato non condanna in modo inesorabile. Il presente può esser vissuto sganciandosi da ogni apparente conformismo.

La torre è precipitata ed ha ucciso! Si, ma al momento presente sei vivo e puoi operare per il bene tuo e dei fratelli vicini... Il cieco è nato in questa condizione! Si, ma al momento presente vedi e puoi operare per il bene tuo e dei fratelli vicini... 

 




c. colapisci